Cuki entra nelle cucine
 degli italiani in quarantena

Cosa succede quando la community di creator di MYVISTO e quella degli influencer uniscono le forze?


Per gli italiani stare a tavola è una faccenda piuttosto seria.

Talmente seria che sono circa tremila anni – sì, tremila – che ci dedichiamo a perfezionare le ricette della tradizione e sperimentiamo nuove tecniche di conservazione dei cibi. Del resto, che in passato ci fosse da cacciare troppa selvaggina o che ai giorni d’oggi ci sia da disporre il meal prep perfetto per la settimana lavorativa, è più facile se sai come mantenere la freschezza dei tuoi piatti.
Insomma, il tempo per cucinare è sempre troppo poco.

A meno che non arrivi un lockdown che ci stimoli a risvegliare lo chef che c’è in noi.

Durante la quarantena abbiamo cucinato per distrarci, rilassarci, far scorrere il tempo più velocemente. Abbiamo cucinato per poter, finalmente, provare quella torta che ci faceva gola da tanto, perché avevamo bisogno di una coccola e perché le ricette della nonna ci aiutavano a sentirla vicina. Abbiamo cucinato da soli, in famiglia, con i coinquilini e in video call.
In cucina, c’è stato chi ha mantenuto sempre gli stessi riti, ma c’è stato anche chi ha visto le proprie abitudini trasformarsi del tutto.

È questo che Cuki ha voluto rappresentare: #iomangioacasa racconta la nuova routine in cucina degli italiani, in una challenge che ha chiesto ai creator di tirare fuori tutta la loro fantasia per immortalare i loro momenti a tavola, qualunque fosse la loro idea di “tavola”.

Quella a cui hanno preso parte è stata una sfida vera e propria: per assicurare la sicurezza di tutti i partecipanti, noi di MYVISTO abbiamo chiesto alla nostra community di creator di rimanere in casa e, nel rispetto delle misure di contenimento del contagio, di realizzare un breve video con i soli strumenti a loro disposizione: l’ironia, prima di tutto, senza la quale non saremmo stati in grado di fronteggiare mesi che si sono rivelati tanto difficili per ciascuno di noi; e poi la loro miglior selezione di attori amatoriali – il compagno, la coinquilina, la gatta – e scenografie homemade.

Siamo entrati in tantissime cucine,ma siamo anche usciti dalla routine casalinga.

Ci siamo emozionati, abbiamo imparato che basta molto poco (un biscotto, forse) a rendere felici le persone che amiamo, e ci siamo resi conto di quanto sia importante stare bene nel luogo che, per eccellenza, è destinato ad accoglierci: casa nostra. Ben 107 sono stati i video a partecipare alla challenge, e Cuki, con l’aiuto di MYVISTO, ha selezionato e acquisito i diritti di 5 di questi, realizzati da Dromo Studio, Edward Teach, Alessio Pica, Joa Job e Bower Film.

I vincitori sono riusciti a centrare l’obiettivo del brand e a soddisfarne le richieste grazie a dei contenuti originali e divertenti, che hanno permesso a Cuki di dare una sbirciata alle loro case e di entrare in quelle di tanti altri italiani.

Oltre alla challenge, inoltre, MYVISTO ha coordinato la realizzazione di un branded content con Genio, una delle community social italiane più influenti, seguita da centinaia di migliaia di Millennial.
Il risultato è stato #iopasquettoacasa, un video realizzato interamente in casa in cui, con spirito ironico e al tempo stesso riflessivo, la Pasquetta passa da festività conviviale per eccellenza a occasione per uscire, per un momento, dai social e ricordare alle persone a cui teniamo quanto sono importanti per noi.
Il video ha raccolto +400k visualizzazioni su Facebook e Instagram e un altissimo engagement della community di Genio, che ha commentato e condiviso il contenuto.